Mio figlio va in mini-scooter

Scegliere l’attrezzatura adatta

Casco, ginocchiere, gomitiere e luce sono accessori irrinunciabili.

Il casco va calzato bene per evitare lesioni alla testa in caso di caduta, cioè va indossato orizzontalmente e tra cinturino e mento dovrebbero esserci circa 1,5 cm. La chiusura non deve essere proprio sotto il mento, ma leggermente di lato.

Ricordate che con il passare del tempo, l’usura o una caduta la sua capacità protettiva si riduce e deve essere sostituito.

Qui di seguito vi spieghiamo a che cosa prestare attenzione quando si compra un casco.

Accendere il faro

Se vostro figlio accende il faro del monopattino, sarà facile vederlo in caso di scarsa visibilità o al buio.

Non usare il mini-scooter in caso di pioggia

Se il fondo stradale è bagnato, lo spazio di frenata aumenta. Si rischia inoltre di slittare.

Utilizzare la corsia giusta

Vostro figlio non può utilizzare le aree riservate ai pedoni, come marciapiedi, piste e zone pedonali, aree ricreative e punti di aggregazione, ma neanche zone con limite di velocità a 30 km/h e piste ciclabili.

Evitare la strada

È meglio non andare in mini-scooter sulle arterie principali e su altre strade molto trafficate.

Tenere un comportamento corretto e prudente

Nel traffico è possibile muoversi in modo prudente e sicuro solo se tutti rispettano il codice della strada. Spiegate a vostro figlio come ci si comporta per strada ed esercitatevi insieme a lui.

Esortatelo, ad esempio,

  • a stare attenti ai pedoni
  • a dar loro la precedenza
  • a guidare sul lato destro della carreggiata
  • a rispettare il senso di marcia prescritto sulla pista ciclabile

Verificare l’usura

L’usura o una caduta rischiano di compromettere la meccanica del mini-scooter. Verificate quindi periodicamente insieme a vostro figlio che sia in perfette condizioni e che i freni funzionino.