PROGETTI ATTUALI

Pedoni e guida autonoma

EBP, Mobilità pedonale svizzera ed EMPA hanno lanciato uno studio congiunto sull’interazione tra pedoni e veicoli a guida autonoma. Lo studio prevede diversi test con assistenti di parcheggio già oggi omologati che saranno svolti nel Comune di Thalwil.

Organizzazioni partecipanti: EBP, Mobilità pedonale Svizzera, EMPA, Gemeinde Thalwil

Oggetto: pedoni e guida autonoma

Obiettivo: questo progetto pionieristico basato su studi sul campo intende scoprire come i pedoni reagiscono a veicoli che parcheggiano senza conducente con l’aiuto di un assistente di parcheggio autonomo (fase 1). A seconda del risultato seguiranno ulteriori lavori di ricerca sul tema.

Gruppo target: pedoni nell’area urbana

Durata: il periodo da gennaio 2022 a giugno 2022

Contributo d’incentivazione della Fondazione di AXA per la prevenzione: CHF 60 000 per la fase 1 del progetto (studio sul campo)

L’immatricolazione di veicoli altamente automatizzati solleva molti interrogativi. La Fondazione di AXA per la prevenzione sostiene ricerche specifiche affinché la circolazione stradale possa essere sicura anche in futuro.

Kai-Uwe Schmitt, membro del Consiglio di fondazione

La guida autonoma segnerà la quotidianità della mobilità urbana del futuro. Tuttavia, tante domande sono ancora senza risposta, ad esempio come reagiranno i pedoni ai veicoli a guida autonoma e come creare in futuro un sistema di mobilità sostenibile e sicuro per tutti gli utenti della strada. Questo progetto pionieristico cerca le prime risposte a tali domande partendo dall’esempio dell’assistente di parcheggio autonomo, il primo sistema omologato in Svizzera che fa muovere il veicolo senza che una persona debba essere presente a bordo. Il team del progetto studia in una prima fase esplorativa l’interazione tra pedoni e veicoli a guida autonoma in situazioni reali. A tal fine, nel Comune di Thalwil vengono ricreate situazioni di parcheggio con un veicolo dotato di assistente di parcheggio e un veicolo di ricerca dell’Empa, si osservano le reazioni dei pedoni e vengono svolte interviste.

Lo studio ha lo scopo di stimolare il dialogo sull’importanza della guida autonoma per i pedoni, elemento importante per la mobilità del futuro. Se emergerà l’esigenza di misure di prevenzione e/o di ulteriori analisi di approfondimento, si elaborerà una richiesta per un progetto successivo.